sabato 16 gennaio 2016

Dakar 2016: tappa 12

Ieri 15 gennaio si è conclusa la penultima tappa di quest'edizione della Dakar: 699 km di prova, con 180 di speciale, da Termas Rio Hondo per arrivare alla città di Rosaio.
Tra le auto dominano le Mini in quest'ultima tappa: il più veloce è stato il pilota Mini Mikko Hirvonen, staccando di appena 9" il leader Al-Attiyah. Terza un'inaspettata Renault con Emiliano Spataro. 
Stephane Peterhansel chiude settimo e rimane 11° nella generale.
In moto invece abbiamo la prima vittoria di casa Yamaha, con Helder Rodrigues, con dietro Price e Quintanilla.
In questa tappa il cinque volte campione del mondo Meo non è stato altrettanto fortunato: prima deve scortare il leader Toby Price poi incappa in una caduta, rompendosi il polso e chiudendo sesto nella generale.
Complimenti all'italiano Cerrutti che continua a dar del suo meglio chiudendo 10° e piazzandosi 12° nella generale.
Ecco di seguito la classifica generale prima dell'ultima tappa:


AUTO


  1. Al-Attiyah/Baumel – Mini – in 40.18’30”
  2. De Villiers/Von Zitzewitz – Toyota - +35’39”
  3. Holowczyc/Panseri – Mini - +1.31’51”
  4. Van Loon/Rosegaar – Mini – +3.01’34”
  5. Vasilyev/Zhiltsov – Mini – +3.12’19”
  6. Lavielle/Maimon – Toyota – +3.15’16”
  7. Ten Brinke/Colsoul – Toyota – +3.41’53”
  8. Sousa/Fiuza – Mitsubishi – +3.44’35”
  9. Rakhimbayev/Nikolaev – Mini - +4’07’47”
  10. Chabot/Pillot – SMG - +4’41’37”
  11. Peterhansel – Cottret – Peugeot - +5.18’48”


MOTO


  1. Toby Price - KTM - 46.13'36"
  2. Stefan Svitko - KTM - +37'39"
  3. Pablo Quintanilla - Husqvarna - +53'10"
  4. Helder Rodrigues - Yamaha - +54'29"
  5. Kevin Benavides - Honda - +57'28"
  6. Antoine Meo - KTM - +1.14'50"
  7. Adrien van Beveren - Yamaha - +1.36'42"
  8. Gerard Farres Guell - KTM - +1.54.30"
  9. Ricky Brabec - Honda - +2.03'06"
  10. Armand Monleon - KTM - +3.19'13"

Restate connessi per vedere come si conclude questa splendida Dakar! A presto!







Fonti: omnicorse

venerdì 15 gennaio 2016

Dakar 2016: tappa 11

Ieri giovedì 14 gennaio, si è conclusa la tappa n° 11 della sfida dakariana, un viaggio di 712 km, con 431 di speciale in mezzo all'arido caldo e alla fine sabbia del deserto; tappa per l'ennesima volta accorciata ( solo 243 km di speciale) per garantire l'adeguata sicurezza ai piloti.
Nella categoria auto il pilota Mini, Al-Attiyah, decide di andare all'attacco e va a prendersi la vittoria di questa tappa; dietro di lui arriva Sebastien Loeb che riduce il distacco e si ritrova in nona posizione della classifica generale. Hirvonen 4°.
L'attuale leader in classifica, Stephane Peterhansel, vincitore di 11 Dakar, invece devide di giocare d'astuzia: si stacca dal trio e conclude in quarta posizione per evitare rischi e per mantenere alto il distacco da Al-Attiyah.
Nella categoria moto, invece, vince per la seconda volta in quest'edizione il 5 volte campione del mondo di enduro Antoine Meo, che riesce a recuperare 18" a Price e a scavalcare Quintanilla (che arrivano rispettivamente 2° e 3°), quindi anche a piazzarsi sul terzo gradino nella generale.
Brutto incidente per Goncalves che riporta un trauma cranico, non grave, ma viene tenuto sotto osservazione.
Ecco di seguito la classifica generale a 2 tappe dal termine:


AUTO


  1. Peterhansel – Cottret - Peugeot 2008 DKR – +37.42’20”
  2. Al-Attiyah – Baumel - Mini All4 Racing - +51’55”
  3. De Villiers – Von Zitzewitz – Toyota Hilux - +1.17’24”
  4. Hirvonen – Perin - Mini All4 Racing - +1.22’47”
  5. Poulter – Howie – Toyota Hilux - +1.46’36”
  6. Roma – Haro Bravo - Mini All4 Racing- +1.54’34”
  7. Despres – Castera - Peugeot 2008 DKR – +1.56’53”
  8. Vasilyev – Zhiltsov – Toyota Hilux - +2-11’31”
  9. Loeb – Elena - Peugeot 2008 DKR – +2.16’54”
  10. Hunt – Schoulz – Mini All4 Racing - +2.48’02”


MOTO



  1. Toby Price - KTM - 40.08'30"
  2. Stefan Svitko - KTM - +35'23"
  3. Antoine Meo - KTM - +43'46"
  4. Pablo Quintanilla - Husqvarna - +45'19"
  5. Kevin Benavides - Honda - +57'05"
  6. Helder Rodrigues - Yamaha - +1.02'01"
  7. Adrian van Beveren - Yamaha - +1.33'46"
  8. Ricky Brabec - Honda - +1.39'55"
  9. Gerard Farres - KTM - +1.42'16"
  10. Adrien Metge - Honda - +3.19'41"
Tenetevi connessi per seguire gli ultimi passi prima del termine della Dakar! 





Fonti: omnicorse

Dakar 2016: tappa 10

Ieri, 13 gennaio, si è disputata la decima tappa della Dakar 2016, percorso di 278 km di speciale, rima spostata e per l'ennesima volta accorciata a causa del maltempo.
Nella categoria auto abbiamo visto Stephane Peterhansel che prende il posto di Sainz, che rimane a piedi a causa della rottura del cambio della sua Peugeot.
Proprio i piloti Peugeot, che fin dall'inizio  han dominato su tutti, adesso cominciano ad accusare problemi con le loro auto e talvolta sono costretti al ritiro.
Dietro Peterhansel si piazza Nasser Al-Attiyah che tiene duro con la sua Mini e De Villiers.
In moto, invece, questa tappa viene dominata da Stephan Svitko, splendida performance per lo slovacco che guida una KTM non ufficiale. 
Secondo Benavides, che mette dietro l'attuale leader Toby Price.
Bene l'italiano dell'Husqvarna Jacopo Cerutti, che chiude la prova al 13° posto. Botturi costretto al ritiro da un guasto alla sua Yamaha.
Ecco di seguito la classifica al termine della tappa numero 10:




AUTO


  1. Peterhansel – Cottret - Peugeot 2008 DKR – +32.44’59”
  2. Al-Attiyah – Baumel - Mini All4 Racing - +1.00’00”
  3. De Villiers – Von Zitzewitz – Toyota Hilux - +1.21’31”
  4. Hirvonen – Perin - Mini All4 Racing - +1.23’51”
  5. Despres – Castera - Peugeot 2008 DKR – +1.50’07”
  6. Roma – Haro Bravo - Mini All4 Racing- +1.50’25”


MOTO


  1. Toby Price - KTM - 34.49'04"
  2. Stefan Svitko - KTM - +23'12"
  3. Paulo Goncalves - Honda - +34'15"
  4. Pablo Quintanilla - Husqvarna - +42'49"
  5. Antoine Meo - KTM - +44'04"
  6. Kevin Benavides - Honda - +45'10"
  7. Helder Rodrigues - Yamaha - +56'17"
  8. Ricky Brabec - Honda - +1.12'08"
  9. Gerard Farres Guell - KTM - +1.15'09"
  10. Adrien van Beveren - Yamaha - +1.21'55"

Restate connessi, a breve l'esito della tappa 11! Stay Tuned!





Fonti: omnicorse

mercoledì 13 gennaio 2016

Dakar 2016: tappa 9

Ieri 12 gennaio si è conclusa la nona tappa della 38esima edizione della Dakar, nonché prima metà della seconda tappa marathon, percorso di 436 km con 285 di speciale tra le dune desertiche.
Purtroppo, a causa dell'eccessivo caldo, la corsa è stata accorciata, in quanto la disidratazione costituiva un grave pericolo per i piloti e molti di essi si fermavano tra il checkpoint 1 e 2.
In auto abbiamo visto Loeb che lascia il posto a Stephane Peterhansel, ma che non dura a lungo: infatti il neo leader in classifica subisce due forature ed è costretto a cedere il posto a Carlos Sainz.
Dietro le Peugeot ci sono le due mini in agguato, mentre Loeb è fuori gioco e si ritrova al 13° posto nella classifica generale.
In moto, invece , è ancora una volta Toby Price a stupire e chiude primo per la quinta volta in questa edizione; dietro a lui si piazzano Benavides e Svikto. 
Brutto colpo per Goncalves che accusa un guasto al radiatore causato da un arbusto e viene lasciato a piedi dalla sua Honda HRC: per lui la Dakar finisce qui.
Ora il nuovo leader della classe è il pilota KTM Toby Price, seguito da Svikto e Quintanilla; ma la sfida è ancora aperta!
Ecco di seguito la classifica alla tappa n° 9:


AUTO


Sainz – Cruz – Peugeot 2008 DKR – in 28.39’24”
Peterhansel – Cottret - Peugeot 2008 DKR – +7’03”
Al-Attiyah – Baumel - Mini All4 Racing - +14’38”
Hirvonen – Perin - Mini All4 Racing - +34’50”
De Villiers – Von Zitzewitz – Toyota Hilux - +53’18”
Alrajhi – Gottschalk – Toyota - +1.01’48”
Poulter – Howie – Toyota Hilux - +1.03’25”
Van Loon – Rosegaar – Mini All4 Racing - +1.28’05”
Roma – Haro Bravo - Mini All4 Racing- +1.42’55”
Despres – Castera - Peugeot 2008 DKR – +1.51’30”


MOTO


  1. Toby Price - KTM - 29.53'15"
  2. Stefan Svitko - KTM - +24'47"
  3. Pablo Quintanilla - Husqvarna - +32'14"
  4. Kevin Benavides - Honda - +33'05"
  5. Antoine Meo - KTM - +40'37"
  6. Helder Rodrigues - Yamaha - +46'51"
  7. Gerard Farres Guell - KTM - +52'10"
  8. Ricky Brabec - Honda - +1.02'42"
  9. Adrien van Beveren - Yamaha - +1.08'10"
  10. Alessandro Botturi - Yamaha - +1.17'17"





Fonti: omnicorse

martedì 12 gennaio 2016

Dakar 2016: tappa 8

Dopo una giornata di riposo, eccoci al termine della ottava tappa per la Dakar: 767 km di percorso da Salta a Belen, pieno di colpi di scena.
Per la categoria auto abbiamo un gran colpo di scena: Sebastien Loeb a bordo della sua Peugeot subisce un brutto incidente a poco più di 10 km dall'arrivo e, a causa del ritardo di più di un 'ora, slitta all'ottavo posto della classifica generale. Per fortuna sia lui che il suo copilota non hanno subito lesioni gravi.
Questo episodio da la possibilità al pilota Mini Nasser Al-Attiyah di vincere la sua prima tappa di questa edizione. Molto bene Sainz che ottiene un secondo posto, ottenendolo così, anche nella classifica generale.
Anche per quanto riguarda la categoria moto abbiamo movimento: una furia di Toby Price vince questa tappa e va a prendersi la leadership della corsa, con un distacco di più di 5' da Goncalves, alle prese con una caduta che causa dei danni alla moto e lo costringe ad un rallentamento.
Sul terzo gradino si piazza Pablo Quintanilla, che corre un ottima gara e arriva con un distacco di 6'32" da Price.
Ecco di seguito la classifica generale aggiornata al termine della tappa numero 8:



AUTO


  1. Peterhansel – Cottret - Peugeot 2008 DKR – in 26.01’44”
  2. Sainz – Cruz – Peugeot 2008 DKR – +2’09”
  3. Al-Attiyah – Baumel - Mini All4 Racing - +14’43”
  4. Hirvonen – Perin - Mini All4 Racing - +36’42”
  5. Poulter – Howie – Toyota Hilux - +49’32”
  6. Alrajhi – Gottschalk – Toyota - +54’19”
  7. De Villiers – Von Zitzewitz – Toyota Hilux - +54’49”
  8. Loeb – Elena - Peugeot 2008 DKR – +1.05’16”
  9. Vasilyev – Zhiltsov – Toyota Hilux - +1.08’48”
  10. Roma – Haro Bravo - Mini All4 Racing- +1.28”21”

MOTO


  1. Toby Price - KTM - 27.28'56"
  2. Paulo Goncalves - Honda - +2'05"
  3. Stefan Svitko - KTM - +14'14"
  4. Pablo Quintanilla - Husqvarna - +21'56"
  5. Kevin Benavides - Honda - +25'55"
  6. Antoine Meo - KTM - +28'44"
  7. Helder Rodrigues - Yamaha - +30'51"
  8. Gerard Farres - KTM - +37'32"
  9. Joan Pedrero Garcia - KTM - +39'41"
  10. Alain Duclos - Sherco - +49'41"

Tenetevi connessi per rimanere aggiornati sugli esiti delle prossime tappe!






Fonti: omnicorse

domenica 10 gennaio 2016

Dakar 2016: tappa 7

Eccoci qui all'ultima tappa della settimana, la tappa numero 7, prova di 746 km che si svolge nuovamente in Argentina, accorciata in seguito alle condizioni che hanno reso dei tratti non più percorribili.
In questa prova abbiamo visto un Nasser Al-Attiyah, che con la sua Mini ha concluso un'ottima prova, ma senza riuscire a star davanti alle due Peugeot di Sainz e Loeb, terminando 3°.
Bene anche Hirvonen, sempre con la Mini Dakar, che chiude davanti alla terza Peugeot di Despres.
Da segnalare il brutto incidente della Mitsubishi di Lionel Baud, che travolge uno spettatore di 63 anni, causandone la morte. Era da 3 anni che non moriva qualcuno in questa corsa.
In moto, invece, abbiamo visto un Antoine Meo davvero eccellente e molto veloce dall'inizio,che va a prendersi la sua prima vittoria in Dakar. Sotto il gradino più alto del podio troviamo Benavides e Goncalves, quest'ultimo, protagonista di una grandissima azione, degna di ogni rispetto: a seguito del brutto incidente dell'avversario Matthias Walkner, egli ferma la sua corsa per soccorrere il centauro e chiamare i soccorsi, perdendo 11" del suo tempo prezioso. In seguito a questo accaduto, a Goncalves vengono restituiti i minuti persi e riesce ad arrivare comunque terzo.
Per Walkner, invece la Dakar finisce qui: infatti a seguito dell'incidente riporta una grave frattura al femore e non risulta più in grado di continuare.
Oggi, domenica 10 gennaio, non si correrà ed è concesso ai piloti un meritato riposo sia fisico che mentale, per poter riprendere le forze per la prossima settimana. L'ottava tappa si terrà domani 11 gennaio.
Ecco di seguito la classifica generale della prima settimana:

AUTO


  1. Loeb – Elena- Peugeot 2008 DKR – in 21.46’28”
  2. Peterhansel – Cottret - Peugeot 2008 DKR – +2’22”
  3. Sainz – Cruz – Peugeot 2008 DKR – +4’50”
  4. Al-Attiyah – Baumel - Mini All4 Racing - +17’36”
  5. Hirvonen – Perin - Mini All4 Racing - +32’53”
  6. De Villiers – Von Zitzewitz – Toyota Hilux - +33’41”
  7. Poulter – Howie – Toyota Hilux - +40’19”
  8. Alrajhi – Gottschalk – Toyota - +42’51”
  9. Vasilyev – Zhiltsov – Toyota Hilux - +53’46”
  10. Van Loon – Rosegaar – Mini All4 Racing - +1.17”41


MOTO


  1. Paulo Goncalves - Honda - 23h56'01"
  2. Toby Price - KTM - +5'20"
  3. Stefan Svitko - KTM - +12'00"
  4. Antoine Meo - KTM - +21'05"
  5. Kevin Benavides - Honda - +21'31"
  6. Helder Rodrigues - Yamaha - +23'23"
  7. Pablo Quintanilla - Husqvarna - +27'16"
  8. Gerard Farres - KTM - +32'34"
  9. Juan Pedrero Garcia - Sherco - +35'45"
  10. Alain Duclos - Sherco - 36'09"

Restate connessi per seguire la seconda settimana della Dakar! Buona domenica a tutti i nostri lettori.





Fonti: omnicorse

sabato 9 gennaio 2016

Dakar 2016: tappa 6

Siamo qua al termine della sesta tappa: una prova di 723 km a più di 3000 mt. con la speciale più difficile ed estenuante di ben 542 km.
Nelle auto troviamo un grandioso Peterhansel che riesce a mettere le ruote davanti all'imprendibile Loeb, il quale passa in seconda posizione a causa di ben due forature e un guasto all'acceleratore, staccando di soli 17" un più che mai determinato Sainz che inizia con una grandiosa rimonta.
Parlando di moto, come sempre, è tutto imprevedibile: Toby Price riesce di nuovo a piazzarsi davanti a tutti e inizia ad avvicinarsi all'attuale 1° in classifica Goncalves, che finisce terzo dietro a Walkner.
Colpo di scena per Honda: Barreda a seguito di un un guasto e in seguito una rottura del motore viene trainato dal compagno di squadra Ceci. Questo episodio vanifica tutte le possibilità di vittoria di Joan e, anche in seguito a un forte dolore al polso, annuncia il ritiro poco prima della settima tappa.
Ecco qui di seguito la classifica a seguito della tappa 6:


MOTO

  1. Paulo Goncalves - Honda - 20.23'07"
  2. Toby Price - KTM - +35"
  3. Matthias Walkner - KTM - +2'50"
  4. Stefan Svitko - KTM - +5'17"
  5. Pablo Quintanilla - Husqvarna - +15'10"
  6. Helder Rodrigues - Yamaha - +20'12"
  7. Kevin Benavides - Honda - +21'04"
  8. Antoine Meo - KTM - +23'02"
  9. Alain Duclos - Sherco - +26'09"
  10. Juan Pedrero Garcia - Sherco - +27'17"

AUTO

Peterhansel – Cottret - Peugeot 2008 DKR - +7’48”
Loeb – Elena - Peugeot 2008 DKR – +27”
Sainz – Cruz – Peugeot 2008 DKR – +5’55”
Al-Attiyah – Baumel - Mini All4 Racing - +15’19”
De Villiers – Von Zitzewitz – Toyota Hilux - +29’21”
Hirvonen – Perin - Mini All4 Racing - +29’51”
Poulter – Howie – Toyota Hilux - +34’27”
Alrajhi – Gottschalk – Toyota - +37’43”
Vasilyev – Zhiltsov – Toyota Hilux - +33’27”
Spataro – Lozada – Renault - +57’32”


State connessi per seguire l'esito della tappa numero 7!




Fonti: omnicorse